Ecobonus 2024: disponibili gli incentivi per l’acquisto di auto nuove e usate!

Vai al Blog

Nuove uscite Citroen

5 Novembre 2015

In quest’articolo vi mostro le migliori nuove uscite CITROEN dell’ anno 2021/2022 partendo dalla CITROEN C5 X   CITROEN C5 X una […]

In quest’articolo vi mostro le migliori nuove uscite CITROEN dell’ anno 2021/2022 partendo dalla CITROEN C5 X

 

CITROEN C5 X

citroen-c5-x

una delle nuove uscite Citroen del 2021/2022 più intriganti è sicuramente la CITROEN C5 X. La Citroen c5 è una macchina molto comoda, è La più grande fra le Citroën oggi in vendita (481 cm di lunghezza) è l’erede di una lunga dinastia di berline dalla forte personalità estetica e tecnica che si può far risalire all’iconica DS del 1955 (o addirittura dalla Traction Avant del 1934). In realtà, alla Citroen c5 X, la definizione di berlina sta un po’ stretta. Come già la più piccola C4 del 2020, infatti, ha un paio di caratteristiche tipiche delle suv: le protezioni in plastica nera nella parte bassa delle fiancate e la distanza minima da terra di ben 19,4 cm. La carrozzeria a due volumi (cioè senza una coda ben distinta) e con cinque ampie porte presenta il frontale tipico di molte delle auto recenti della casa francese: la sottile mascherina collega le luci diurne, poste sopra i fari veri propri. La fiancata è piuttosto “pulita”, mentre la zona posteriore prevede un lunotto piccolo, molto inclinato e privo di “tergi” (davvero ridotta la visibilità), incluso fra due spoiler e raccordato con i tre finestrini laterali. Va poi segnalata un’altra particolarità: a differenza della gran parte dei modelli paragonabili, che propongono un’ampia scelta di ruote, la Citroën C5 X  le ha solo di una misura: di grande diametro (19 pollici), strette (205 mm, come quelle di un’utilitaria) e con fianco alto (sono “barra” 55). Così migliorano il look, l’aerodinamica, gli attriti di rotolamento e la capacità di assorbire senza scosse (e senza danni) le irregolarità della strada; per contro, non si può pretendere una prontezza di sterzo da auto sportiva. La Citroën C5 X, che arriverà nelle concessionarie a maggio, è solo automatica e a trazione anteriore. Niente diesel. A benzina ci sono la 1.2 turbo a tre cilindri da 131 cavalli (prezzi da 33.250 euro) a la 1.6 turbo con 181 CV (da 37.750 euro). Con lo stesso quattro cilindri 1.6, ma abbinato a un motore elettrico da 110 CV c’è poi la Hybrid: una plug-in da 224 cavalli combinati, con base di partenza di 45.250 euro. Ma l’auto che proviamo è una Shine Pack, la più ricca, e costa 48.250 euro.

 

CITROEN C4

citroen-c4

La Citroën C4 può essere classificata fra le crossover. Ha il tetto ad arco, come le più filanti berline a cinque porte, ma d’altro canto le ruote grandi (18″), le protezioni nere nella parte bassa della carrozzeria e una distanza da terra piuttosto elevata (15,6 cm) la avvicinano alle suv. Nell’insieme ha forme personali ed elaborate, ornate da molti inserti e nervature. L’abitacolo è comodo per quattro, sia per l’abbondante spazio a disposizione sia per i sedili Advanced Comfort (previsti per tutti gli allestimenti tranne quello “base”) con imbottitura differenziata e numerose regolazioni; tanti i portaoggetti, buona la capienza del bagagliaio e più che discrete le finiture. Caratteristico il cruscotto, composto da un piccolo display (5,5″) configurabile che può mostrare solo poche informazioni in contemporanea. L’auto offre buone prestazioni con tutti i motori ed è ben insonorizzata; il 1.2 a benzina, con tre soli cilindri, trasmette però delle leggere vibrazioni nell’abitacolo, mentre l’elettrica è davvero silenziosa e molto a punto, con risposta progressiva di tutti i comandi. Dotata di sospensioni con ammortizzatori particolari (i tamponi di fine corsa sono parzialmente idraulici invece che solo in gomma) la Citroen C4 “fluttua” sull’asfalto, garantendo un buon assorbimento delle sconnessioni; per contro, si nota un po’ di beccheggio nelle accelerazioni e nelle frenate più decise, e nelle manovre “al limite” l’Esp interviene con decisione per smorzare le oscillazioni della carrozzeria. Sempre sicuro, comunque, il comportamento.

 

CITROEN C3

citroen-c3

Anche la Citroen C3 nell’anno 2021/2022 entra nelle nuove uscite Citroen. Ha subito alcune modifiche Come premesso, non cambiano le dimensioni (399 x 175 x 147 cm e 254 cm di passo con un vano bagagli di 300 litri) ma si rinnova il parco motori. E i primi commenti positivi sono strappati grazie alla disponibilità del diesel BlueHDi da 100 CV con cambio manuale a cinque rapporti e dei due benzina PureTech a tre cilindri da 83 o 110 CV, rispettivamente con trasmissione manuale a cinque o sei marce. A chiudere il cerchio della varietà nella nuova Citroen C3 si segnala il cambio automatico Eat6 sulla turbobenzina di Citroen C3 2021 più potente. Ma è soprattutto l’ampia personalizzazione concessa agli acquirenti a rappresentare il vero plus del nuovo modello. Basti pensare alle 97 combinazioni di colore e alle 7 tinte carrozzeria, tra cui le nuove Spring Blue ed Elixir Red, e ai 4 Pack Color abbinate alle finiture per il tetto, disponibile in 4 colori e con 3 decorazioni grafiche.

P.D.G