Siamo operativi! Per raggiungerci è necessaria l’autocertificazione.
Scarica qui quella del 10/2020.

Redazione Autouno, 27 Giugno 2020

Dopo “l’incendio”, stiamo tutti bene… tranne il cestino!

Alcuni giornali online hanno riportato una notizia che parlava di un tremendo incendio con auto bruciate all’interno di una concessionaria e una struttura danneggiata. Nei titoli e nei testi delle notizia siamo stati chiamati in causa con la nostra sede di Napoli.
Sì, effettivamente c’è stato un incendio che ha causato danni e… sì, sono intervenuti i pompieri.

I danni sono circoscritti ad una pattumiera esterna e ad un muro un po’ annerito.

Vogliamo infatti mostrarvi con ricca documentazione fotografica la scena del crimine per il quale qualche “efficiente giornalista” comincia a tirare in ballo la criminalità e il racket.

 

Questa è la dimostrazione di come l’informazione per qualcuno sia un optional, per rimanere in tema, di quelli senza prezzo e inutili.

La nostra sede di Via Nazionale delle Puglie non ha subito nessun incidente né tanto meno atti intimidatori. Una fake news del tutto infondata quella diffusa da Anteprima24 e la Repubblica Napoli. Stanotte i vigili sono accorsi per domare un pericolosissimo cestino andato a fuoco! 😂

Riflessione

La nostra bellissima porzione di Italia ha giù sufficienti problemi senza che presunti giornalisti e sedicenti testate magazine di cronaca online alimentino paure e sospetti con notizie false e tendenziose.

E ci chiediamo: ma con tutti i danni che una pandemia (leggi Coronavirus!) già sufficientemente devastante sta arrecando alla nostra comunità, queste persone non hanno null’altro da fare che dedicarsi creativamente alla scrittura di notizie per arricchirle di fantasiosi particolari?

 


Cronaca della Fake News

Cosa si legge ora su Google (screenshot delle ore 14:00)

 

  • Facendo fede al nome della testata giornalistica i primi a “ricamare” la notizia col botto (anzi, col BOATO!) sono stati quelli di Anteprima24.it, altrettanto pronti a cancellare l’articolo

 

  • Anche la ben più nota LaRepubblica.it, nella sezione di Napoli, racconta di auto incendiate all’interno e tensioni criminali (https://napoli.repubblica.it/cronaca/2020/06/27/news/napoli_a_fuoco_una_concessionaria_di_auto-260312763/)

 

 

 

  • Creativo l’articolo  di VesuvioLive a firma di Marco Ciotola che fa un merge di quanto riportato qua e là
    (https://www.vesuviolive.it/ultime-notizie/345714-incendio-zona-orientale-pizzo/)

Resta aggiornato

Iscriviti per ricevere le nostre news e le ultime promozioni!